logo-nch-udine Neurochirurgia

 

Home page

Adenomi Cisti aracnoidee Cisti colloidi Colesteatomi Condromi Cordomi Craniofaringiomi Emangioblastomi Gangliocitomi Germinomi Gliomi Linfomi Medulloblastomi Meningiomi Metastasi Neurinomi Neurocitoma Papillomi Pinealomi Tumore glomico Tumori dermoidi

 

Malattie e disordini neurochirurgici

 

Tumori intracranici

Colesteatomi

 

 

 

 

 

Originano da inclusioni embrionali, generalmente elementi ectodermici normalmente assenti nella cavitą cranica, ma che vi restano intrappolati per un errore dello sviluppo.
Si localizzano soprattutto nell'angolo ponto-cerebellare e nell'area ipofisaria. 

Sono assai rari. 

Dipendono dalla localizzazione. I tumori dell'area ipofisaria danno una sindrome chiasmatica associata a disfunzione ipofisaria, quelli nell'angolo ponto-cerebellare esordiscono con disturbi cerebellari e dei nervi cranici, quali paralisi del nervo facciale, disturbi uditivi. 

Sono diagnosticati tramite Tomografia Computerizzata e Risonanza Magnetica. Spesso la prima č sufficiente, grazie alla particolare ipodensitą di questi tumori, per fare diagnosi. 

Il principale trattamento č la rimozione chirurgica del tumore. Non vi č indicazione alla radioterapia. 

Quando asportati completamente vanno incontro a guarigione definitiva, dopo asportazione parziale possono recidivare, anche se a lunga distanza. 

 

 Avvertenze   Info

 

Copyright © 2000-20010 new MAGAZINE